Nuovo regolamento privacy 2018: online la procedura per la comunicazione del DPO

21 maggio 2018 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Venerdì 18 maggio 2018, a una settimana dall'entrata in vigore del nuovo regolamento europeo per la tutela dei dati personali, il Garante della privacy ha reso disponibile la procedura per la comunicazione della figura del Responsabile della protezione dei dati.  Il nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati è alle porte, sarà infatti operativo dal 25 maggio 2018, e una delle novità introdotte è la figura del DPO: Data protector officer. In base all'articolo 37, paragrafo 7 del Regolamento occorre che i soggetti pubblici e privati comunichino al Garante per la protezione dei dati personali il nominativo del Responsabile della Protezione dei dati, se designato.

Questa disposizione mira a garantire che le autorità di controllo possano contattare il Responsabile della Protezione dei Dati in modo facile e diretto, come chiarito nelle Linee guida sui Responsabili della Protezione dei Dati (RPD) adottate dal Gruppo Articolo 29. Si ricorda, infatti, che in base all'articolo 39, paragrafo 1, lettera e) del Regolamento, il Responsabile della Protezione dei Dati funge da punto di contatto fra il singolo ente o azienda e il Garante.

E' stato resa disponibile sul sito www.garanteprivacy.it la procedura online per la comunicazione del nominativo del Responsabile privacy.

Per facilitare i soggetti tenuti all'adempimento i giorni scorsi era stato reso disponibile un facsimile in formato .pdf  così da familiarizzare con l'adempimento e verificare, prima di iniziare la compilazione online, quali saranno le informazioni richieste. Il fac simile, qui allegato, è composto da quattro fogli dove vanno indicati:

  • Dati del soggetto che effettua la comunicazione
  • Dati del Titolare/Responsabile del trattamento (una parte è dedicata ai gruppi imprenditoriali)
  • Responsabile della Protezione dei Dati
  • Pubblicazione dei dati di contatto.

Si ricorda infatti che l'obbligo di informare il Garante della nomina del DPO nasce nel momento stesso in cui lo stesso viene investito di tale carica, per questo motivo entro il 25 maggio oltre alla nomina le società devono essere in regola anche con la comunicazione.

Allegati:

I commenti sono chiusi