FISCO » Dichiarativi » Unico Persone Fisiche

Modello Redditi 2019: online i software di compilazione e controllo

11 Giugno 2019 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Finalmente ha visto la luce la pubblicazione dei software del modello Redditi Persone Fisiche 2019. Con tutta calma, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato il 10 giugno 2019 i software di compilazione e controllo del modello di dichiarazione RedditiPF. Le polemiche attorno a questo ritardo sono quanto mai appropiate in quanto proprio da quest'anno entrano in vigore gli ISA, gli indici sintetici di affidabilità fiscale, che gli intermediari devono comprendere, maneggiare e spiegare ai propri clienti, cose che avrebbero richiesto un lasso di tempo maggiore.

La pubblicazione dei software per il modello RedditiPF è avvenuta lo stesso giorno del rilascio del software "Il tuo ISA" che permette proprio di calcolare gli indici sintetici di affidabilità fiscale. Tuttavia non mancano le criticità. Per prima cosa, infatti, c'è il problema delle deleghe ai professionisti. Come si legge nel comunicato stampa del 10 giugno 2019  per l’acquisizione massiva dei dati necessari ai fini dell’applicazione degli Isa, gli intermediari incaricati dell’invio telematico

  • già in possesso della delega alla consultazione del cassetto fiscale del contribuente devono trasmettere all’Agenzia, attraverso il servizio Entratel, un file contenente l’elenco dei contribuenti per cui risultano delegati.
  • non delegati alla consultazione del cassetto fiscale del contribuente, invece, devono acquisire una specifica delega, valida solo per l’acquisizione dei dati necessari per l’applicazione degli Isa, insieme alla copia del documento di riconoscimento del delegante (in formato cartaceo o elettronico) e trasmettere all’Agenzia, attraverso il servizio telematico Entratel, un file contenente l’elenco dei contribuenti per cui risultano delegati.

Inoltre, nemmeno i dati sono ancora disponibili. Lo stesso comunicato stampa infatti evidenzia che "i dati forniti dall’Agenzia potranno, non appena disponibili, essere consultati e acquisiti sia in modalità puntuale, tramite il cassetto fiscale, direttamente dal contribuente o dall’intermediario delegato, sia in modalità massiva, attraverso il servizio Entratel, da parte degli intermediari per i propri clienti."

Quindi, in definitiva, oggi gli intermediari potranno tirare un sospiro di sollievo per la pubblicazione dei software del modello Redditi, mentre per preoccuparsi per gli ISA sembra ancora, purtroppo, presto.

I commenti sono chiusi