PMI » Agevolazioni e Controllo PMI » Agevolazioni per le Piccole e Medie Imprese

Bonus pubblicità per l’anno 2019: domande entro il 31.10. Aggiornate le FAQ

28 Ottobre 2019 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Fino a giovedì 31 ottobre 2019 è possibile inviare la comunicazione per l'accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali per l'anno 2019 attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate. In particolare è disponibile un’apposita procedura nella sezione dell’area autenticata “Servizi per” alla voce “comunicare”, accessibile con le credenziali Entratel e Fisconline, SPID o CNS. 

Rimandando per approfondimenti sull'agevolazione alla lettura dell'articolo Credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali 2019 si ricorda che per fruire del credito d’imposta, i soggetti interessati devono presentare:

  • la “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta” contenente i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno agevolato
  • la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati” per dichiarare che gli investimenti indicati nella comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, presentata in precedenza, sono stati effettivamente realizzati nell’anno agevolato e che gli stessi soddisfano i requisiti di cui all’articolo 3 del DPCM 90 del 2018.

Attenzione va prestata al fatto che le istruzioni per la compilazione della comunicazione per la fruizione del credito d'imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali sono state aggiornate il 1° ottobre 2019.

In generale, l’ammontare del credito d’imposta effettivamente fruibile da ciascun richiedente è stabilito con provvedimento del Dipartimento per l’informazione e l’editoria pubblicato sul sito istituzionale del Dipartimento stesso.

Il credito d’imposta riconosciuto è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante il modello F24, che deve essere presentato tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate.

Il Dipartimento per l’informazione e l’editoria ha aggiornato le FAQ relative al bonus pubblicità con particolare riguardo alla verifica e calcolo dell’incremento dall’anno 2019. In particolare è stato chiesto se è possibile richiedere il bonus pubblicità per l’anno 2019 anche per la TV, nel caso di effettuazione nell’anno 2019 della pubblicità su carta e TV mentre nell’anno 2018 la pubblicità è stata effettuata solo su carta

Il Dipartimento per l'Informazione e l'editoria nel rispondere ha ricordato che l’accesso al credito d’imposta è impedito qualora gli investimenti pubblicitari dell’anno precedente siano risultati pari a zero.Pertanto, la non effettuazione di investimenti pubblicitari ammissibili nell’anno precedente a quello per il quale viene richiesto il beneficio comporta l’esclusione dall’agevolazione. Tuttavia, nel caso di investimenti pubblicitari effettuati su entrambi i canali, la verifica degli investimenti pubblicitari effettuati nell’anno precedente verrà fatta considerando il complesso degli investimenti realizzati su entrami i mezzi di informazione (stampa ed emittenti radio-televisive). 

 

I commenti sono chiusi